Fragrances

Chanel N°5 L’EAU: il mito si reinventa

By  | 

chanel n°5 l'eau

Prendete un mito, tuffateci dentro originalità, fluidità e temperamento ed otterrete la più bella creazione olfattiva del rientro, firmata Olivier Polge ed incarnata da Lily Rose Deep. 

Con il suo nome in codice, iconico, ha decretato la nascita di una nuova era nella profumeria: era il 1921 l’anno in cui Chanel N°5 rivoluzionò il mondo della profumeria osando abbinare, per la prima volta, essenze naturali ed aldeidi. Indefinibile ed eternamente enigmatico, Chanel N°5 non è un semplice profumo: è un patrimonio olfattivo, un’idea ben precisa di femminilità e di eleganza, tramandato di generazione in generazione.

Da allora è uscito in ben altre cinque versioni: nella versione Extrait nel 1924; tre anni dopo, nel 1927, Ernest Beaux ne propone una versione Eau de Toilette; nel 1986, Jacques Polge crea L’Eau de Parfum e 22 anni più tardi, nel 2008, infonde una ventata di novità nella formula con L’Eau Première. Oggi, nel 2016, è il profumiere Olivier Polge -il naso della Maison- a reinventare il mito, a cogliere l’essenza del suo tempo con la creazione di Chanel N° 5 L’EAU.

4

Chanel N°5 L’EAU non è un’acqua di colonia né una versione meno concentrata dell’originale, ma una creazione olfattiva inedita, più moderna e pétillant, che utilizza gli stessi ingredienti combinati in proporzioni differenti: alle note agrumate di limone, mandarino ed arancia esaltate dalle aldeidi, si sommano quelle più ricche e leggere al tempo stesso di rosa, gelsomino ed ylang ylang che sigillano il jus sulla pelle accompagnandosi sul fondo a vetiver, cedro e muschio.

Dall’ispirazione originale, N°5 L’EAU eredita la spensieratezza e la trasparenza: la nuova Eau de Toilette fa diffondere le sue note agrumate quasi come fossero un miele irradiato dal sole. Poi un secondo soffio porta con sé la ricchezza dei fiori: è il momento di lasciarsi travolgere dal bouquet floreale come da una leggera vertigine, che fa percepire ogni petalo e la sua consistenza vellutata. Per finire, oltre il vortice floreale, la vibrazione inedita, la scossa finale, in cui vetiver e cedro, accompagnati da delicate note di muschio, si adagiano sulla pelle. Chanel N°5 non è mai stato così fresco, delicato, moderno e naturale.

3

Anche il flacone di Chanel N°5 L’EAU, nella sua trasparenza cristallina, dà l’illusione dell’acqua pura: un tappo lineare, la silhouette iconica, l’etichetta che indica il suo nome e null’altro che alteri quest’impressione di limpidezza. Una forma di eleganza suprema che lascia spazio all’immaginazione di colei che sceglierà questo profumo.

Chanel N°5 L’EAU è una fragranza che sa incantare: fresca, giovane, pura, trasparente, che sa di pulito. Un’elogio alla semplicità, una variazione olfattiva inedita -fatta di nuovi equilibri- capace di accarezzare dolcemente la pelle come un soffio…

Disponibile da Settembre 2016 presso i punti vendita concessionari Chanel.

1

timbro

 photo: credits Kate on Beauty

Kate on Beauty

Katia Sabato, fondatrice ed editrice di Kate on Beauty. Bionda dentro e fuori, beauty addicted da una vita, con una passione talmente forte da farmi preferire alla professione di avvocato quella di imprenditrice in un'attività di profumeria per 16 lunghi anni. Avevo un sogno: fondere i miei tanti anni di esperienza nel mondo cosmo-profumato allo scrivere di bellezza. Kate on Beauty nasce così: per regalare "pillole di bellezza" alla vita di tutti i giorni. Una beauty webzine in cui potrete trovare cosmesi di alta gamma, marchi innovativi, fragranze, novità, beauty-tips, reviews, curiosità, eventi, indirizzi e ciò che ruota attorno al meraviglioso mondo della bellezza. Il tutto condito con un forte spirito di veridicità: provo, testo, annuso qualsiasi cosa di cui parlo e non riuscirei mai e poi mai a consigliarvi qualcosa che non amo. Accomodatevi e benvenuti!